testata_landing_frutta=salute_banner
testata_landing_frutta=salute_ebook

Scrivi il nome e la tua email principale
su cui desideri ricevere gratis l'eBook omaggio estratto dal libro
Frutta = Salute
di Cucina BioEvolutiva e Marco Giai-Levra

Nome:
Email:


Guarda le foto delle ricette fruttariane

 

Clicca su "Leggi la ricetta" per vedere la ricetta completa in anteprima

 

Lasagne fruttariane

Lasagne fruttariane

LEGGI LA RICETTA

Spaghetti start

Spaghetti start

LEGGI LA RICETTA

Maccheroni alla crema di peperoni

Maccheroni alla crema di peperoni

LEGGI LA RICETTA

Paccheri al pomodoro

Paccheri al pomodoro

LEGGI LA RICETTA

Zuppa start

Zuppa start

LEGGI LA RICETTA

Risotto ai peperoni arawsto

Risotto ai peperoni arawsto

LEGGI LA RICETTA

Gnocchi dolci

Gnocchi dolci

LEGGI LA RICETTA

Risotto ai frutti di bosco

Risotto ai frutti di bosco

LEGGI LA RICETTA

Spaghetti di frutta

Spaghetti di frutta

Insalata fruttariana

Insalata fruttariana

Involtini in sfoglia di Marte

Involtini in sfoglia di Marte

Tortillas di melanzane

Tortillas di melanzane

Fruttaelette

Fruttaelette

Tramezzini

Tramezzini

Fogli di 'Alga Nori' per sushi fruttariano

Fogli di 'Alga Nori' per sushi fruttariano

Parmigiana di melanzane

Parmigiana di melanzane

Guacamole invernale con nachos di zucca

Guacamole invernale con nachos di zucca

Crema di datteri

Crema di datteri

Zabaione

Zabaione

Budino di cachi

Budino di cachi

Crème caramel semifreddo/ Budino senza elettrodomestici

Crème caramel semifreddo/ Budino senza elettrodomestici

Budino di alchechengi

Budino di alchechengi

Mousse di ciliegie

Mousse di ciliegie

Cioccolata paradise

Cioccolata paradise

Cioccolata ai cachi

Cioccolata ai cachi

Cioccolata mon amour

Cioccolata mon amour

Cioccolata invernale

Cioccolata invernale

Mon fruitarian

Mon fruitarian - cioccolatini 100% fruttariani con amarene e "liquore"

Frutarian cake

Frutarian cake

Cupcake al cioccolato

Cupcake al cioccolato

Fagottini cioccolatosi con crema di giuggiole

Fagottini cioccolatosi con crema di giuggiole

Milleofoglie alla pitaya e lamponi

Milleofoglie alla pitaya e lamponi

Cornetto alla marmellata

Cornetto alla marmellata

Ciambelle di ananas

Ciambelle di ananas

Tartufini di mela

Tartufini di mela

Panettone

Panettone

Biscrudi - Occhi di bue

Biscrudi - Occhi di bue

Pasticcini con papaya e lamponi

Pasticcini con papaya e lamponi

Tiramisù

Tiramisù

Rosa di pere

Rosa di pere

Crêpes con crema inca

Crêpes con crema inca

Macedonia cinque stelle

Macedonia cinque stelle

Gelato di banana con coulisse d'albicocca

Gelato di banana con coulisse d'albicocca

Gelato tris

Gelato tris

Cremolato ai fichi d'India

Cremolato ai fichi d'India

Latte fruttariano

Latte fruttariano

Tramonto liquido

Tramonto liquido

Frullasucco ai fichi d'India

Frullasucco ai fichi d'India

Tisana

Tisana

Agrumata

Agrumata

Succo dell'armonia

Succo dell'armonia

Succo settembrino

Succo settembrino

Succo tropicale

Succo tropicale

blocco_landing_frutta=salute-1

Per fare un frutto...ci vuole un fruttariano: un nuovo significato di frutto

Il termine “frutto” è legato alla parola “fruire” e si riferisce a qualcosa di cui godere o da utilizzare. Interiorizzando questa definizione si evince una delle principali caratteristiche di questo tipo di nutrimento che riguarda il suo consumo nell’immediato, così come Madre Terra l’ha progettato particolarmente per gli uomini e per altre specie animali. “Il frutto” risulta essere l’alimento più etico e salutare per il genere umano, nonché il proprio caratteristico cibo di elezione.

Si possono dare molte definizioni da diversi punti di vista, i quali sono spesso influenzati da mode, tempi, luoghi e circostanze differenti. Tuttavia esistono definizioni e argomentazioni che rivelano la propria natura inossidabile e inalterabile nel tempo, e sono quelle contenute nei testi sacri dell’antichità. Ne sono il perfetto esempio la descrizione del cibo adatto alla specie umana che deriva dalla lettura dei versi 1:29 - 30 del libro della Genesi nella Bibbia. In questi versetti Dio in Persona definisce i cibi destinati all’uomo prima che si degradasse, perdendo la sua condizione di “essere umano perfetto” nel giardino o paradiso dell’Eden, ossia nell’ambiente e nel clima perfetti per l’umana specie.

“Ecco vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo. A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde.”

Si capisce che la frutta è destinata in modo particolare agli esseri umani, mentre l’erba verde, i foraggi o le foglie risultano più specifiche per gli animali. Si dice anche che i frutti degli alberi sono “graditi alla vista e buoni da mangiare”, evidenziando che il cibo di Adamo ed Eva appaga tutti gli organi di senso. Questo cibo specifico consiste in ogni frutto che porta seme seminante, e nelle erbe che producono seme seminante, cioè i frutti tra gli ortaggi, le bacche e tutta quella polpa vegetale che avvolge un seme o molti semini, prodotti dalle piante erbacee.

Modernamente la maggior parte delle persone intende per frutta solo la frutta dolce e acida, mentre sono da considerarsi certamente frutti a pieno titolo anche i frutti-ortaggi come pomodori, cetrioli, peperoni, zucche, zucchine e molti altri ancora di cui si è parlato in precedenza. Le diverse informazioni che ho raccolto su che cosa sia un frutto e su quale scopo abbia la sua esistenza, fanno emergere i seguenti punti:

Per frutti commestibili s’intendono tutti quei frutti che soddisfano una o più delle seguenti caratteristiche così come essi si presentano allo stato naturale, senza nessuna alterazione, manipolazione o trattamento:

Si potrebbe a questo proposito creare anche una scala di valori relativi a un “indice di commestibilità”. Se è vero che il frutto consiste nella polpa vegetale edibile più o meno succosa che avvolge i semi, allora sono da considerarsi frutti a tutti gli effetti tutti i prodotti dell’orto che presentano questa caratteristica. Pertanto sono frutti: pomodori, zucche, peperoni, limoni, cetrioli, zucchine, karelas, okra (detto anche gombo). Anche l’avocado è da considerarsi un frutto in quanto soddisfa questa caratteristica. Non sono invece da considerarsi frutti ad esempio: carote, patate, aglio, cipolle ecc., così come non lo sono noci e semi.

Il significato biologico del frutto è fornire protezione, nutrimento ed essere anche un mezzo di diffusione e dispersione del seme che contiene, in quanto l’unico interesse della pianta consiste nel cercare di perpetuare la specie, disperdendo i suoi semi, possibilmente il più lontano possibile dal sito di sviluppo. Posto che le caratteristiche biologiche e anatomiche dell’uomo sono quelle di un frugivoro (così definite attraverso l’analisi del pH della saliva e dei succhi gastrici, della dentatura, degli occhi, degli artigli e della lunghezza degli intestini), l’essere umano ha un ruolo specifico, conferitogli dalla Natura: disperdere i semi dei frutti, in cambio del nutrimento che trae dalla loro polpa.

Lo scopo naturale della pianta consiste nel fatto che i propri semi vengano rilasciati nella terra tramite defecazione oppure coltivazione da parte degli animali che hanno le caratteristiche adatte per espletare questa funzione. Infine, forzando un pochino la definizione di frutto, inteso come “portatore di semi” o sporoforo, si potrebbero considerare frutti anche altri cibi vegetali come alcuni cardi o infiorescenze (ad esempio il carciofo) che contengono spore o semini, oppure alcuni funghi specifici come il Porcino, il Reishi, o Ganoderma Lucidum. I funghi sono i frutti del micelio, una pianta sotterranea, anche se il 99 per cento di essi non è adatto all’uomo e i semi o spore hanno caratteristiche tipiche 157 dei parassiti, piuttosto che dei frutti superiori di terra (frutti-ortaggi) o aerei (frutti arborei).

Pertanto questi ultimi sono da considerarsi dannosi, tranne che per le 2 specie citate, cioè il Porcino (Boletus Edulis) o “Re dei funghi” e il Reishi, o “Fungo dell’immortalità”. Anche tra le spezie compaiono molti frutti, come ad esempio il peperoncino rosso piccante, il pepe nero, il cardamomo, il coriandolo, l’anice stellato e altre ancora. Infatti numerose spezie che comunemente sono considerate semi, sono in realtà frutti che contengono semini, molto simili a frutti come kiwi o pomodori, ma in miniatura. Quindi, riassumendo e schematizzando, possiamo classificare i frutti anche in ordine del livello di coscienza a cui conducono la psiche umana:

blocco_landing_frutta=salute-4

testata_landing_frutta=salute_ebook

Scrivi il nome e la tua email principale
su cui desideri ricevere gratis l'eBook omaggio estratto dal libro
Frutta = Salute
di Cucina BioEvolutiva e Marco Giai-Levra

Nome:
Email:


blocco_landing_frutta=salute-2

LASAGNE FRUTTARIANE

Le lasagne classiche, tipico piatto italiano, qui sono reinterpretate in chiave fruttariana fcile e veloce

ATTREZZATURA

  • Frullatore o mixer
  • Mandolina

Opzionali

  • Pelapatate
  • Coppapasta rettangolare

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per le lasagne:

  • 2 zucchine campane

Per il sugo:

  • 4 pomodori da sugo
  • 50 g di pomodori essiccati e reidratati

Per la béchamel:

  • 1 avocado
  • 1 peperone giallo

PREPARAZIONE

Lasagne

Con il pelapatate togli la buccia alle zucchine.
Con la mandolina taglia le zucchine a fette sottili e mettile da parte

Sugo

Frulla assieme i pomodori freschi e quelli essiccati. Filtra il sugo, nel caso si presentasse troppo acquoso, e mettilo da parte. Passa alla preparazione della béchamel.

Béchamel

Frulla la parte più bianca della polpa dell'avocado con il peperone ben montato e tagliato a pezzi.

Assemblaggio del piatto

Poggia il coppapasta nel piatto. Componi le lasagne alternando zucchine (alle quali puoi aggiungere la parte verde della polpa dell'avocado), sugo e béchamel. Fai più strati fino a raggiungere il bordo del coppapasta. Chiudi l'ultimo strato con il sugo verde.

Torna Su

SPAGHETTI START

Spaghetti ideali per iniziare la dieta fruttariana

ATTREZZATURA

  • Affettaverdure a spirale
  • Pelapatate
  • Mixer

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

  • 4 zucchine
  • 6 pomodori
  • 1 avocado

PREPARAZIONE

Con il pelapatate priva le zucchine della buccia (se vuoi un risultato simile ai classici spaghetti*), quindi con l’apposito attrezzo ricava gli spaghetti.
Frulla i pomodori con l’avocado.
Con la crema ottenuta condisci gli spaghetti.

*Puoi utilizzare le bucce scartate per altri piatti o frullati.

Torna Su

MACCHERONI ALLA CREMA DI PEPERONI

Tre soli ingredienti per un risultato entusiasmante

ATTREZZATURA

  • Mixer

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per la pasta:

  • 160 g di maccheroni di zucchine (v. ricetta “Pasta corta e lunga di frutti-ortaggio”)

Per la crema:

  • 2 peperoni rossi
  • 2 piccoli avocado (es.: qualità hass)

PREPARAZIONE

Monda il peperone, togliendo semi e filamenti bianchi interni, quindi frullalo con la polpa di avocado fino a ottenere una crema morbida e densa.
In un contenitore unisci la crema ai maccheroni e amalgama.
Prima di servire, fai riposare la pasta per qualche minuto affinché assorba meglio il condimento.

Torna Su

PACCHERI AL POMODORO

Un piatto gustoso che visivamente rispecchia la tradizione italiana ma che offre in più il vantaggio di essere preparato con i soli frutti dell’orto

ATTREZZATURA

  • Mixer
  • Grattugia

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per la pasta:

  • 160 g di Paccheri (v. ricetta “Pasta corta e lunga di frutti-ortaggio”)

Per la salsa:

  • 6 pomodori maturi
  • 12 pomodori essiccati non ammollati
  • 20 olive 100% naturali, raccolte mature, lavate ed essiccate (es.: olive di Nyons)
  • 2 mele

PREPARAZIONE

Frulla tutti gli ingredienti fino a ottenere la salsa. In un contenitore unisci la salsa ai paccheri e amalgama. Lascia riposare il tutto per qualche minuto, in modo che i paccheri si ammorbidiscano e assorbano il condimento.
Se credi, scalda la pasta a bagnomaria (temperatura max 42 °C).
Prima di servire, grattugia la mela a scaglie sui paccheri, utilizzando i fori più grandi della grattugia.

Torna Su

ZUPPA START

La cremosità dell’avocado unita al pomodoro, come nella salsa guacamole, si sposa perfettamente con il gusto deciso del peperone rosso.

ATTREZZATURA

  • Mortaio con pestello oppure mixer o frullatore

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

  • 12 pomodori da sugo
  • 2 avocado
  • 2 peperoni rossi

Opzionale:

  • Un pizzico di peperoncino di Cayenna in polvere

PREPARAZIONE

Frulla o pesta assieme i pomodori e l’avocado.
Taglia il peperone a dadini e incorporali nella zuppa.
Servi subito.

Torna Su

RISOTTO AI PEPERONI ARAWSTO

Un “risotto” alternativo, fresco e invitante, ricco di sapore e colore. Ideale per una cena raffinata, pensato per stupire gli ospiti.

ATTREZZATURA

  • Mixer o frullatore per raw food
  • Essiccatore
  • Pelapatate
  • Affettaverdure a spirale

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per il riso:

  • 4 zucchine

Per il condimento:

  • 2 peperoni rossi freschi (dovrai ricavare 80 g ca. di peperoni semi-disidratati)
  • 1 avocado

Opzionale:

  • Un pizzico di peperoncino di Cayenna in polvere
  • 80 ml di acqua

PREPARAZIONE

Semi-disidratazione dei peperoni

Lava e monda i peperoni, quindi tagliali a listarelle e disponili sul vassoio dell’essiccatore.
Disidratali per 8-10 ore (devono raggiungere la stessa consistenza della cottura al forno).

Riso

Lava, pela le zucchine e ricava gli spaghetti con l’apposito attrezzo.
Tagliali a piccoli frammenti della lunghezza di un chicco di riso (8 mm - 1 cm ca.).

Condimento

Frulla per pochi secondi i peperoni con l’avocado; aggiungi eventualmente l’acqua e il peperoncino. Devi ottenere un composto piuttosto grezzo e non una crema vellutata.

Finitura

Amalgama il riso al condimento e servi.

Torna Su

GNOCCHI DOLCI

Ecco un modo facile e veloce per preparare gnocchi a base di sola frutta.

ATTREZZATURA

  • Mixer o frullatore
  • Colino

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per gli gnocchi:

  • 4 banane

Per la salsa:

  • 1 caco
  • 1 cucchiaio di lucuma in polvere
  • Farina di carrube q.b.

PREPARAZIONE

Salsa

Frulla la polpa del caco con la lucuma.

Gnocchi

Taglia longitudinalmente a croce le banane in modo da dividerle in 4 parti. Priva ogni quarto dei semi: puoi mangiarli subito o frullarli insieme agli ingredienti della salsa. Quindi ricava gli gnocchetti tagliando dei pezzetti di circa 2 cm. Disponili sul piatto di presentazione. Versaci sopra la salsa e spolvera con farina di carrube.

Torna Su

RISOTTO AI FRUTTI DI BOSCO

Per quanto questo risotto possa mimetizzarsi con il corrispondente della cucina tradizionale, nella sostanza è un piatto ben più salutare, semplice, leggero e originale

ATTREZZATURA

  • Frullatore
  • Pelapatate
  • Affettaverdure a spirale
  • Coltello

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI

Per il “riso”:

  • 4 mele non farinose (es. golden delicious o granny smith)

Per la salsa:

  • 280 g di fragole
  • 80 g di ribes rossi
  • 80 g di mirtilli

Per la finitura:

  • Qualche mirtillo, ribes, lamponi e more interi

Opzionale:

  • Succo di limone

PREPARAZIONE

Salsa

Frulla assieme la frutta e tieni da parte la salsa ottenuta.

Riso

Sbuccia le mele con il pelapatate, cospargile con del succo di limone e ricavane gli spaghetti usando l’apposito attrezzo. Prendi un mazzetto di spaghetti, tendili il più possibile e appoggiali su un tagliere. Tagliali a piccoli frammenti della lunghezza di un chicco di riso (8 mm - 1 cm ca.). Metti i chicchi ottenuti in un contenitore capiente. Versa sul “riso” la salsa e amalgama.
Servi subito il piatto, guarnendolo con frutti di bosco interi.

NOTE

Per i risotti di questo tipo è consigliabile preparare prima la salsa e in seguito passare al taglio a riso di mele o pere per evitare che si ossidino.

Torna Su

blocco_landing_frutta=salute-3

Scopri i vantaggi per il benessere (e per la linea) di una dieta fruttariana

Acquista il libro completo
e avrai subito uno sconto del 15% su MyLifeStore.it

cover frutta=salute

€ 7,57 invece di € 8,90

Acquista il libro

logo mylife


Home | Chi Siamo | Dati societari | Pagamenti e Spedizioni | Spedizioni | Contatti | Programma di Affiliazione | Librerie | Newsletter | Privacy